Isylea

Gioco del Goblin

DOMANDE FREQUENTI

  1. Come va giocato il goblin? Infido, viscido e cattivello?
  2. Quanto è intelligente un goblin? Dovrei giocarmi lo stupido?
  3. Qual è la casa di un goblin?
  4. Qual è il rapporto tra i goblin e gli animali?
  5. Qual è il rapporto dei goblin con la religione? Ce l'hanno? Se si, ce n'è una "ufficiale"?
  6. Qual è il rapporto dei goblin con il denaro? Essendo creature di animo "semplice" ho dei dubbi a riguardo.
  7. I goblin hanno bisogno di vestiti oppure essendo bestioline non ne indossano?
  8. I goblin giovani provano un certo tipo di rispetto per i goblin anziani?
  9. I goblin in particolari situazioni possono diventare aggressivi contro le altre razze? Assassinare per vendetta?
  10. I goblin sono odiati dalle altre razze?
  11. In cosa consiste l'astio verso i nani? I goblin scappano quando li vedono, o cercano di ucciderli?
  12. Un goblin potrebbe cantare o suonare uno strumento?
  13. Fisicamente i goblin sono sempre snelli e magri o possono esistere goblin corpulenti, grassi o addirittura obesi?


Come va giocato il goblin? Infido, viscido e cattivello?

Non per forza. I goblin sono creature semi-bestiali, ma non intrinsecamente malefiche. Così come gli esseri umani possono essercene di buoni e di malvagi, di simpatici e di acidi.
In particolare però i goblin sono caratterizzati da opportunismo e furbizia (data la loro impossibilità di farsi valere fisicamente). Quindi il goblin più 'positivo' sarà una sorta di cucciolone opportunista (tipo un gatto) ma magari affettuoso e dal cuore d'oro, il più negativo potrebbe essere effettivamente un maligno profittatore e manipolatore viscido e malefico. La maggior parte dei goblin, come realistico, non saranno né neri né bianchi, e ondeggeranno tra tali attitudini.

Quanto è intelligente un goblin? Dovrei giocarmi lo stupido?

I goblin non sono stupidi, anzi possono essere rapidissimi d'ingegno, ma hanno un'intelligenza 'diversa'. Tutta l'impronta della civiltà vi è assente.
Arti quali la matematica, il calcolo, le scienze accademiche saranno prive di senso per un goblin (che senso ha contare un numero tanto grosso che non si hanno dita per rappresentarlo? basta un 'mille'!). Come da BG poi le loro corde vocali e la loro 'dislessia linguistica' fanno loro storpiare la parlata umana. Inoltre molte cose per loro incomprensibili vengono ingenuamente rapportate al loro mondo: ad esempio un uomo potrebbe essere un 'grossobrutto' (ovvero individuo grande e diverso da un goblin, quindi brutto, che ha valore descrittivo molto superiore alla insulsa parola 'uomo' che chi non conoscesse gli uomini non descriverebbe nulla, allo stesso modo un ragno gigante potrebbe essere un 'grosso-ottozampu peluso'). Insomma i goblin possono essere anche geniali, ma difficilmente colti in senso umano, dato che rapporteranno qualsiasi cosa che vedono al loro personalissimo mondo. Ma magari capiranno la soluzione dell'enigma prima di tanti PG umani... solo che sarà difficile raffigurargliela con il loro linguaggio figurato.

Qual è la casa di un goblin?

Hanno una specie di tana. Non un domicilio (poiché conviveranno sostanzialmente con le altre razze), ma una sorta di luogo di ritrovo segreto, accessibile solo a loro, per accumulare roba di tutti i tipi che potrebbe tornargli utile.

Qual è il rapporto tra i goblin e gli animali?

Hanno un rapporto migliore di tutte le altre razze giocanti. Possono cavalcare (e convincere gli animali a farsi cavalcare) un po' di tutto: cani, lupi, maiali, cinghiali.

Qual è il rapporto dei goblin con la religione? Ce l'hanno? Se si, ce n'è una "ufficiale"?

Spesso i goblin si sono integrati tanto in altri gruppi razziali da iniziare a considerarli come un branco. La psiche goblin influisce anche nel loro rapporto con il sacro. Di solito il sentimento religioso e la paura si equivalgono in questo popolo. Tutto ciò tanto forte o pericoloso da non poter essere abbindolato/raggirato a vantaggio del goblin diventa per lui "sacro".
In particolare i fenomeni soprannaturali e gli spiriti sono il fulcro del sentimento di sacralità del goblin. La manifestazione del magico, sebbene intrinseca alla loro natura, o l'apparizione di presenze ultraterrene viene vista come qualcosa di incomprensibile con l'astuzia, che non può essere battuto e che è quindi divino, a cui i goblin tramite riti e idolatrìa tributano sudditanza, come ad un padrone potente di cui si chiede la protezione e che si sa di non poter tradire.
Di fatto i goblin non hanno una vera religione, sebbene credano all'esistenza di tutti gli dèi (ed anche di molti dèi che non esistono come il dio del fiume freddo da attraversare in quel momento e così via).
L'unica dea realmente amata dai goblin è Veitien, nota come la "Grossa Mamma Gobbla" (ma la considerano una divinità diversa da quella venerata dagli umani e dagli elfi) che essi riconoscono come artefice della loro creazione e della creazione di tutte le cose di natura.

Qual è il rapporto dei goblin con il denaro? Essendo creature di animo "semplice" ho dei dubbi a riguardo.

La loro psiche semi-animale li porta a specifici tratti caratteriali: l'attrazione innaturale per tutto ciò che è scintillante e prezioso li porta a considerare la ricchezza (specialmente di oro e pietre brillanti, generalmente riassunti nel termine "pietruzze") come un espediente di ascesa sociale fondamentale.
Un goblin usa sempre tutta la sua astuzia per procurarsi una ricchezza che non va impiegata, bensì ostentata, mostrata, per suscitare invidie e far salire la propria reputazione. Questo trasforma, virtualmente, tutti i goblin in mercanti, ma anche in accattoni, in quanto spesso accumulano accozzaglie di oggetti palesemente inutili.
Altra caratteristica della psiche goblin è l'incapacità di pianificazione. La loro società non si è mai evoluta da uno stato quasi primitivo, nonostante l'innegabile capacità analitica dei goblin, poiché essi come gli animali non tendono mai a pensare al domani.
In alcuni casi questo si traduce persino in prodigalità, ma in generale il goblin è un essere che segue l'impulso del momento: se ha fame farà tutto ciò che può per procurarsi da mangiare, se ha sonno farà di tutto per un posto per dormire, se vuole accoppiarsi cercherà i favori di una femmina e così via.

I goblin hanno bisogno di vestiti oppure essendo bestioline non ne indossano?

Avranno bisogno di vestiti e di utensili. Potrebbero vivere anche senza (diciamo che sono un po' impudici), ma fanno molto comodo (soprattutto dove è freddo). Buona parte del loro gioco sarà concentrata sull'accaparrare. E il rapporto con le altre razze servirà a convincere qualche prodigo padrone anche a fargli vestiti su misura.

I goblin giovani provano un certo tipo di rispetto per i goblin anziani?

I goblin fanno tribù con tutti. Sono opportunisti. È il senso di appartenenza che scarseggia e non vivranno mai come razza isolata o xenofoba.
Tra loro solitamente non c'è legge, o meglio ci sono sempre una marea di leggi, ma tutti i goblin appena possono le evadono ed esse cambiano insieme alla leadership del branco.
Questa leadership, che quando c'è è solitamente assoluta ed affermata con la forza o la paura, appartiene quasi sempre ai più potenti, in grado di maledire o spaventare con la "magia" i sottoposti. Quando tale leadership si sovverte (il che accade molto spesso) di solito un'altra figura prende il potere.

I goblin in particolari situazioni possono diventare aggressivi contro le altre razze? Assassinare per vendetta?

Come tra gli uomini, ci possono essere goblin più o meno buoni. Però ricordiamo che la loro psicologia sarà influenzata dalla loro minuscola stazza. Quindi mangiare un cadavere per fame... perché no (sono mezzi animali), ma di assassinarlo probabilmente avranno paura, come un uomo ne avrebbe nel cercare di assassinare un gigante.

I goblin sono odiati dalle altre razze?

Sono la razza meno odiata in assoluto. Fisicamente gracili, capaci di empatizzare con tutte le culture, servili-amichevoli, non hanno nessun modo per essere odiati. Sono l'unica razza addirittura amichevole con gli orchi.
Gli unici con cui ci sarà diffidenza saranno i nani, ma non guerra aperta.

In cosa consiste l'astio verso i nani? I goblin scappano quando li vedono, o cercano di ucciderli?

No. Semplice diffidenza e sfiducia. Un nano considererebbe un goblin inaffidabile e stupido. Un goblin non capisce la psicologia nanica e gli manifesterebbe antipatia. Questo non preclude l'interazione tra le due razze, anche se ad esempio non vedremo mai un goblin avere come padrone un nano.
Roba da linguacce, non da guerra insomma.

Un goblin potrebbe cantare o suonare uno strumento?

Tutto quello che caratterizza il goblin dovrebbe essere connotato dalla loro "bestialità" e dalla loro stazza mingherlina.
Un goblin cantante o suonatore, ad esempio, potrebbe sembrare un po' grottesco (mentre come cacciatore di conigli essere molto più efficace di un uomo a mani nude, data la sua agilità). Magari, essendo un po' animalesco, piuttosto che un bardo educato e fascinoso spaccherà piatti e saltellerà sui tavoli della locanda nel tentativo di cantare la sua 'canzuna bella!'. O rimbambirà i presenti con una voce querula, o si scoprirà molto più abile a riprodurre (prodigiosamente bene!) il verso dell'usignolo con le mani unite a coppa piuttosto che a suonare l'arpa.

Fisicamente i goblin sono sempre snelli e magri o possono esistere goblin corpulenti, grassi o addirittura obesi?

Se per corpulenti si intende robusti no. Hanno ossa sottili, e come molti piccoli animali la loro struttura muscolare è più leggera. Per il resto rispetto ad altri goblin possono essercene di più grassocci, paffuti, sbilenchi e di meno. Mai vedremo goblin sotto forma di palle di grasso o nodi di muscoli. Hanno un fisico da bambino umano di pochi anni.

Isylea © 2003-2017