Autore Topic: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso  (Letto 8127 volte)

Offline Saradur

  • *
  • Post: 226
  • Karma +0/-0
  • IL sottovalutato!
    • Mostra profilo
Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« il: Venerdì 06 Lug '12, 19:27 »
anche se mi fa schifo leggere, mi son sparato ste due saghe in una settimana ciascuno   ;D ;D

consiglio vivamente a chi piace il genere fantasy

Metis-ciclope dice brontolando 'Dryma, briganti, demoni, orchi, Morkai,
Dratos che diventa Mitiano...'
Metis-ciclope dice a Kimar-Pelatino:
L'idea mia era farne una zona d'allenamento.
Lasciando lì le robe d'allenamento :dardi in bronzo, balestre schifide e vecchie, pure Dratos si

Asaje

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #1 il: Venerdì 06 Lug '12, 19:30 »
altro che saghe, piuttosto che leggerti 'sta roba ti conveniva spararti altro :P

(scherzo, forse)

Offline Dion

  • 3° Classificato Concorso Letterario 2009
  • *
  • Post: 8540
  • Karma +2/-7
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #2 il: Venerdì 06 Lug '12, 19:37 »
ci sono anche online?


Offline Sheedolsh

  • *
  • Post: 1497
  • Karma +0/-0
  • Spring!
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #3 il: Venerdì 06 Lug '12, 19:39 »
Lo comprai quando uscii la trilogia completa e lo aprii già 3 volte leggendone l'inizio, forse giusto il primo capitolo, ma senza seguito. Magari è la volta buona che inizio a leggermelo.
ZUAHZUAHZUAHZUAH!!!  NUMBER 1!!!

Offline Velarin

  • *
  • Post: 2537
  • Karma +0/-0
  • Brutta Persona
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #4 il: Venerdì 06 Lug '12, 20:55 »
anche se mi fa schifo leggere, mi son sparato ste due saghe in una settimana ciascuno   ;D ;D

consiglio vivamente a chi piace il genere fantasy

Che ne diresti lasciare i consigli sul genere a coloro che, non disgustando la lettura, hanno gia' letto qualche VERO libro fantasy? :P

Seriamente. Le cronache del mondo emerso sono mediocri, allo stesso livello delle cronache di dragonlance. Le guerre... be', un po' meglio, ma parliamo comunque di romanzi piuttosto banali, dall'ambientazione raffazzonata e con personaggi caratterizzati come quindicenni frustrati.

Se poi devi passare il tempo qualunque cosa va bene, per carita'.

Yargut

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #5 il: Venerdì 06 Lug '12, 21:41 »
qualche VERO libro fantasy? :P

Mi consiglieresti qualcosa che ritieni meritevole di questa definizione? Di fantasy ho letto veramente pochissimo (Tolkien, qualcosa di Zimmer Bradley), quindi fai conto che sono un profano.
Oppure vado direttamente su George Martin, di cui recentemente sono tutti diventati profondi estimatori e che pure mi ispira? :P
A dirla tutta, però, preferirei se non si trattasse di imbarcarsi in saghe infinite.

Offline Thormund

  • *
  • Post: 1654
  • Karma +0/-0
  • Knowledge is free
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #6 il: Venerdì 06 Lug '12, 21:55 »
anche se mi fa schifo leggere, mi son sparato ste due saghe in una settimana ciascuno   ;D ;D

consiglio vivamente a chi piace il genere fantasy

Che ne diresti lasciare i consigli sul genere a coloro che, non disgustando la lettura, hanno gia' letto qualche VERO libro fantasy? :P

Seriamente. Le cronache del mondo emerso sono mediocri, allo stesso livello delle cronache di dragonlance. Le guerre... be', un po' meglio, ma parliamo comunque di romanzi piuttosto banali, dall'ambientazione raffazzonata e con personaggi caratterizzati come quindicenni frustrati.

Se poi devi passare il tempo qualunque cosa va bene, per carita'.

Quotone!!!

E' una lettura da ombrellone... quindi se è solo come passatempo a cuor leggero ok, ma non pensate di scoprire il genere o di affezionarvi al protagonista o ad altri personaggi...

@Yogurt

Terry Brooks. E ti innamorerai di Allanon, Garet Jax, Walker Boh, Hendel e tanti tanti altri (altro che Ido :P)

Per leggere Martin devi essere preparato... nelle prime 20 pagine del libro incontri 60 personaggi diversi XD
Un giardino non curato

  • Un melo è qui
  • Un uomo, che fa pipì dietro l'albero, è qui
  • Una donna, è qui a godersi la tranquillità dei giardini, è qui


***

XXX ti dice con timbrica roca e strascicata 'Mi stai già zunle pally.'

Offline Amalu

  • *
  • Post: 2186
  • Karma +0/-0
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #7 il: Venerdì 06 Lug '12, 22:24 »
io mi sono letta la prima trilogia e qualcosa della seconda, e non sono male assolutamente. Quindi se da ombrellone o no è comunque una lettura piacevole. Sono ben scritte e le storie mi hanno appasionato e questo mi piace dei libri, quindi ai meno spocchiosi le consiglio:)
 Le illustrazioni bellissime sono di Paolo Barbieri e vi consiglio di cercare qualche immagine on line per conferma :)

io a Nihal mi sono affezionata !!
Solo lo stolto ignora che l'unica sventura da cui si è salvi è quella già passata.

Luyu

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #8 il: Venerdì 06 Lug '12, 23:14 »
anche se mi fa schifo leggere, mi son sparato ste due saghe in una settimana ciascuno   ;D ;D

consiglio vivamente a chi piace il genere fantasy

Che ne diresti lasciare i consigli sul genere a coloro che, non disgustando la lettura, hanno gia' letto qualche VERO libro fantasy? :P

Seriamente. Le cronache del mondo emerso sono mediocri, allo stesso livello delle cronache di dragonlance. Le guerre... be', un po' meglio, ma parliamo comunque di romanzi piuttosto banali, dall'ambientazione raffazzonata e con personaggi caratterizzati come quindicenni frustrati.

Se poi devi passare il tempo qualunque cosa va bene, per carita'.

Illuminaci  quali sono i libri fantasy degni di nota e quali quelli da mettere al rogo.
Perdonami ma in questa frase ci trovo uno snobbismo senza pari di chi si permette di giudicare i gusti altrui usando come paragone se stesso.
Io dico, ben venga la lettura, tutta, dal fumetto a Platone.. perchè nessuno è arrivato a Platone senza passare prima per le fiabe.
La lettura deve essere un piacere, e se a lui è piaciuto tanto, io, tu o chiunque altro non siamo nessuno per permetterci di giudicare.

Offline Lamaresh

  • Master
  • *
  • Post: 6889
  • Karma +8/-0
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #9 il: Venerdì 06 Lug '12, 23:30 »
per apprezzare a pieno la bruttezza dello stile di quella saga devi leggere tutto un libro in un giorno. Dopo alcune pagine ti inizi a rendere conto come ogni sorriso è amaro, ogni lacrima scende fredda sul viso, ecc ecc. Scrive per frasi fatte, sempre uguali.
Non ci sono quasi colpi di scena... la linea narrativa è quasi banale, succede sempre quello che dovrebbe succede :P

Ho letto solo una delle due trilogie ma non la ho proprio apprezzata
Ma Sir Robin non ci sta! Scappa fugge se la dà!

Offline Saradur

  • *
  • Post: 226
  • Karma +0/-0
  • IL sottovalutato!
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #10 il: Venerdì 06 Lug '12, 23:44 »
scusate non posterò mai piu per ricevere critiche  8)
Metis-ciclope dice brontolando 'Dryma, briganti, demoni, orchi, Morkai,
Dratos che diventa Mitiano...'
Metis-ciclope dice a Kimar-Pelatino:
L'idea mia era farne una zona d'allenamento.
Lasciando lì le robe d'allenamento :dardi in bronzo, balestre schifide e vecchie, pure Dratos si

Luyu

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #11 il: Venerdì 06 Lug '12, 23:47 »
per apprezzare a pieno la bruttezza dello stile di quella saga devi leggere tutto un libro in un giorno. Dopo alcune pagine ti inizi a rendere conto come ogni sorriso è amaro, ogni lacrima scende fredda sul viso, ecc ecc. Scrive per frasi fatte, sempre uguali.
Non ci sono quasi colpi di scena... la linea narrativa è quasi banale, succede sempre quello che dovrebbe succede :P

Ho letto solo una delle due trilogie ma non la ho proprio apprezzata
Lama, lui ha scritto che di solito non ama leggere, ma si è entusiasmato per delle letture che come dici tu e Velarin sono mediocri.
Io penso che chi non è abituato alla lettura ha tutto da scoprire, quindi anziché  scrivergli
Citazione
Che ne diresti lasciare i consigli sul genere a coloro che, non disgustando la lettura, hanno già letto qualche VERO libro fantasy?
sarebbe stato più carino, senza tanta spocchia, suggerirgli delle letture che gli avrebbero fatto gustare la differenza tra una buona lettura ed una lettura mediocre.

Offline Velarin

  • *
  • Post: 2537
  • Karma +0/-0
  • Brutta Persona
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #12 il: Sabato 07 Lug '12, 01:46 »
Perdonami ma in questa frase ci trovo uno snobbismo senza pari di chi si permette di giudicare i gusti altrui usando come paragone se stesso.

Suono molto spocchioso se scrivo che e' esattamente la meccanica con cui OGNI giudizio viene espresso?  ;D
Non vorrei ora aver dato l'impressione di essere un fine conoscitore della letteratura fantasy; ho letto qualche saga. La mia solamente una battuta allo scopo di attaccare la logica dietro al periodo di riferimento: valutare buona un'opera sulle dieci che hai letto e' diverso dal valutarla in base a una libreria personale di mille; se per questo preferite "smettere di scrivere".... oh, fate un po' quel che vi pare. :P

Cionondimeno, posso dire di aver letto un sufficiente numero di libri da poter dire che no, con la Troisi proprio non ci siamo; non perche' non sia un buon romanzo fantasy, ma perche' e' scritto male e non e' proprio un buon romanzo, sotto alcuno degli assolutamente soggettivi, per quanto condivisi da un determinato sottoinsieme di individui, parametri di misura che utilizzo. Il fatto che poi l'ambientazione

Lamaresh parlava di ripetitivita' nelle espressioni, ed e' per esempio uno di questi parametri: indica scarsa caratterizzazione dei personaggi, una certa poverta' lessicale da parte dell'autrice ed una sostanziale mancanza di fantasia nella descrizione delle scene (oltre che a un editing mal fatto, SE mai ve n'e' stato uno) , perche' se nel tuo libro ogni sorriso lo descrivi come amaro significa che ti stai affidando a frasi sentite e risentite quattrocento volte da cui sei incapace di distaccarti.
Ho citato la caratterizzazione, approfondiamo: Nihal e Dubhe sono identiche per personalita' e vengono fatte parlare esattamente nel medesimo modo; entrambe bellissime, entrambe combattenti invincibili, entrambe con la soluzione ideale ad ogni cosa, senza mai un momento di vera difficolta' o colpo di scena; e se non c'e' finisce comunque sempre bene per puro culo, visto che se c'e' il problema irrisolvibile spunta sempre dal nulla qualcuno in grado di offrire l'aiuto adatto perche' la protagonista si salvi.
E poi diamine, sembra Dawson's Creek...non c'era tipo una maga che partiva per una missione potenzialmente suicida per dimostrarsi di essere al livello della ragazza amata dal suo amato?  ;D

Si e' parlato di Martin, lui scrive meglio. Se la Troisi scrive, da narratore onniscente "il proverbio era famoso in tutte le otto terre" e la aggiunge come nozione tirata fuori dal niente, Martin fa ripetere quel proverbio da piu' persone in piu' capitoli e ti mostra come effettivamente sia diffuso a tutti i livelli; o anche Gaiman, che pur facendo un discreto uso di deus ex machina compensa con storie fortemente originali.
Torno a dire, non sono un esperto di fantasy ne' un critico letterario d'esperienza, pero' tra il "leggibile ma scadente" ed il "consigliato" mi permetto di far notare che ne passa.

Naturalmente IMHO.

Offline Saradur

  • *
  • Post: 226
  • Karma +0/-0
  • IL sottovalutato!
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #13 il: Sabato 07 Lug '12, 02:05 »
mah se parlate così dei libri della troisi.. chissà quante volte lo avrete letto  ;D ;D
Metis-ciclope dice brontolando 'Dryma, briganti, demoni, orchi, Morkai,
Dratos che diventa Mitiano...'
Metis-ciclope dice a Kimar-Pelatino:
L'idea mia era farne una zona d'allenamento.
Lasciando lì le robe d'allenamento :dardi in bronzo, balestre schifide e vecchie, pure Dratos si

Offline Dion

  • 3° Classificato Concorso Letterario 2009
  • *
  • Post: 8540
  • Karma +2/-7
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #14 il: Sabato 07 Lug '12, 09:54 »
mah se parlate così dei libri della troisi.. chissà quante volte lo avrete letto  ;D ;D

Lasciali perdere, tu continua a leggere.

Questi se leggi un fumetto di Nathan Never, son capaci di tirarti fuori Asimov, e subito poi qualcuno rilancerà con Dostoevskij.

Se ti piace leggilo, dar cibo alla fantasia è importante. La lettura ti aiuta non solo a creare immagini mentali (quindi ti abitua a creare con la mente), ma ti stimola il pensiero, e ti porterà sempre più a cercare di meglio.

Nemmeno Sandokan era tutto sto librone, eppure ha fatto il suo sporco dovere, e lo consiglierei sempre.


Offline Thormund

  • *
  • Post: 1654
  • Karma +0/-0
  • Knowledge is free
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #15 il: Sabato 07 Lug '12, 10:25 »
Aho certo che vi siete messi proprio voi tre del magico trio eh... immancabili :P

Ma state più tranquilli, non è che potete scattare sempre come una molla! State meno tesi  :P

Menomale che ognuno ha gusti diversi, menomale che Amalu si è innamorata di Nihal e menomale che nel nel mondo accadono tante cose diverse... Il punto è: Ti è piaciuto? ottimo! E' scorrevole (anche se per alcuni un po' banale) è divertente ed un passatempo migliore che tagliare frutta su uno smartphone da 3.5 pollici! Ma come letture del genere c'è tanto altro che è più di qualità ma non si può fare un processo a nessuno  :P

Buondì e pace e bene  ;)
Un giardino non curato

  • Un melo è qui
  • Un uomo, che fa pipì dietro l'albero, è qui
  • Una donna, è qui a godersi la tranquillità dei giardini, è qui


***

XXX ti dice con timbrica roca e strascicata 'Mi stai già zunle pally.'

Offline Lamaresh

  • Master
  • *
  • Post: 6889
  • Karma +8/-0
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #16 il: Sabato 07 Lug '12, 11:57 »
ma guardate che pure io se leggo 3 libri l'anno è grasso che cola :P
e poi la mia critica non era mica diretta a lui che ha postato, ma stavo esprimendo la mia posizione sul libro in questione. Poi che vuol dire: che uno legge poco allora non è in grado di essere critico su un libro?
Se non ritiene giusto quello che ho scritto può controbattere, se lo ritiene giusto magari gli ho fatto notare una cosa a cui non aveva fatto caso.
E poi credo che nessuno si offenda perchè a qualcun altro non piace un libro che a letto o un film che ha guardato.
Ma Sir Robin non ci sta! Scappa fugge se la dà!

Offline Iandara

  • *
  • Post: 337
  • Karma +0/-0
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #17 il: Sabato 07 Lug '12, 13:20 »
Ho letto le cronache, le guerre e le leggende due volte.
La prima immaginandomi le ambientazioni, i personaggi, le varie scene..e una seconda dopo aver visto le illustrazioni. Vi assicuro che li avevo immaginati totalmente diversi da come li ha rappresentati Barbieri: più semplici, meno caratterizzati, insomma. Questo credo sia dovuto al fatto che la Troisi non è in grado di caratterizzare o descrivere abbastanza quello che racconta.

Ma è solo il mio modesto parere, di divoratrice di fantasy in ogni forma e di disegnatrice :p
Mastiff - oh ragà ma alla fine ma che vi frega se gioca da Dio(n) o gioca da Sigisto

Metis

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #18 il: Sabato 07 Lug '12, 14:15 »
Madò, ora non è che se uno fa un commento che va contro qualcosa deve per forza voler dire che è saccente o rompiballe.

Guardate che il vostro è un serio caso di greggite acuta :P

Che poi non è neanche vero che un brutto libro stimola la fantasia e fa crescere culturalmente, così come un cattivo film o della cattiva musica. Altrimenti forse ci sarà anche speranza per 'ste generazioni cresciute con Fabio Volo.


Offline Tatya

  • *
  • Post: 420
  • Karma +0/-0
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #19 il: Sabato 07 Lug '12, 18:09 »
Io ho letto solo le cronache... ho le guerre e le leggende che mi aspettano nella mia libreria ma aspetteranno ancora un pò... Storia carina ed originale, ma secondo me la Troisi dilunga troppo e alla lunga diventa un mattone da leggere.

Luyu

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #20 il: Sabato 07 Lug '12, 20:38 »
Madò, ora non è che se uno fa un commento che va contro qualcosa deve per forza voler dire che è saccente o rompiballe.

Guardate che il vostro è un serio caso di greggite acuta :P

Che poi non è neanche vero che un brutto libro stimola la fantasia e fa crescere culturalmente, così come un cattivo film o della cattiva musica. Altrimenti forse ci sarà anche speranza per 'ste generazioni cresciute con Fabio Volo.


Matteo, nessuno ha scritto che un brutto libro fa crescere culturalmente, anche se ci sarebbe da discuterne... si diceva che il piacere della lettura è qualcosa di personale.
Io questa settimana ho letto tre libri; uno quasi sconosciuto ai più "Il cabalista di Praga",  l' altro "S'accabadora" di una novella Deledda e l'altro "Il Vangelo di Maria Maddalena".
Ti sfido ad indovinare quale mi è piaciuto, quale mi ha deluso nonostante la critica e, quale ho dovuto faticare a finire..
Tutto è soggettivo.
« Ultima modifica: Sabato 07 Lug '12, 20:40 da Luyu »

Offline Yivrak

  • *
  • Post: 1634
  • Karma +0/-0
  • Premio miglior mob 2010 - Premio miglior typo 2012
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #21 il: Sabato 07 Lug '12, 21:57 »
A me piace parecchio topolino.

I numeri vecchi però.
Ringrazio qualsiasi dio esista
Per la mia indomabile anima.

Nella feroce morsa delle circostanze
Non mi sono tirato indietro né ho gridato.
_________
http://xeral.co.nf/

Offline Edhelgal

  • *
  • Post: 910
  • Karma +1/-0
  • The Wishmaster
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #22 il: Sabato 07 Lug '12, 22:50 »
uno quasi sconosciuto ai più "Il cabalista di Praga"
Letto!
Un po' impreciso per quanto riguarda la traslitterazione, alcuni termini ebraici sono stravolti, non so se per scelta dell'autore o della casa editrice, ma non segue le regole internazionali. Molto carino per il resto.
Ci sono alcuni parametri oggettivi nell'analisi stilistica di un testo. Ad esempio l'utilizzo improprio della punteggiatura, la ripetizione eccessiva, l'abuso di frasi fatte sono segni lapalissiani di improprietà linguistica. Per quanto riguarda i contenuti, possono piacere o meno, fatto sta che un buon fantasy secondo il fruitore medio dev'essere caratterizzato da una veridicità contestuale e da una forte coerenza interna. In un buon fantasy insomma, poste alcune regole d'ambientazione, i personaggi agiscono di conseguenza. Se sei un essere umano non affronterai un esercito di nemici uscendone indenne ed anzi più forte di prima, per dirne una. Esempio di un buon fantasy? Il Signore degli anelli. Ogni personaggio ha le sue potenzialità che rimangono circoscritte, egli è in bilico e rischia puntualmente la morte. Dall'inizio alla fine della saga nessuno guadagna super poteri (lasciando perdere Gandalf che comunque non è un essere umano, già nella premessa), ma ogni personaggio subisce un processo di trasformazione e crescita interiore. Esempio di un cattivo fantasy? Tutti quelli alla Dragonball! Ogni personaggio decuplica la sua forza esponenzialmente, ogni volta si presentano nemici ancora più forti del precedente, che nel frattempo hanno dormito o non si sa bene cosa, che per altro arrivano a poter distruggere un pianeta con un peto ma continuano a mandarti contro orde di avversari progressivamente più forti, tanto per farti livellare.
Poi per carità, tutti noi abbiamo guardato Dragonball centinaia di volte, ma ciò non toglie che sia un passatempo simile a grattarsi i testicoli per il tipo di lezione che impartisce.
Per comprendere se sia il caso, quando ancora non si ha la piena conoscenza di un genere, di cominciare dalla parte più scadente, per avvicinarsi poi al meglio, bisogna porsi questa semplice domanda:
''E se poi te ne penti?''
Il mio consiglio è: soprattutto se leggete poco, cominciate dai ''capolavori'', sono quelli che meglio esprimono lo spirito del genere. Per il resto ci sarà tempo!
E se deciderete che leggere non fa per voi, non sarà nulla di grave. Come dico sempre, senza qualcuno che zappa i campi, noi letterati non mangeremmo!
« Ultima modifica: Sabato 07 Lug '12, 22:52 da Edhelgal »
"Anar caluva tielyanna"

*** Oscar per il migliore elfo 2010 *** :P



All that is required for Evil to triumph is for neutral elves to do nothing.

Metis

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #23 il: Domenica 08 Lug '12, 06:09 »
Matteo, nessuno ha scritto che un brutto libro fa crescere culturalmente, anche se ci sarebbe da discuterne... si diceva che il piacere della lettura è qualcosa di personale.
[...]
Tutto è soggettivo.

Il piacere della lettura è personale relativamente.

Ok, facciamo un esempio giusto così, tanto per fare:

I Promessi Sposi Vs Tre Metri Sopra al Cielo

Da una parte c'è una storia d'amore, dall'altra pure.

Da una parte c'è una roba che decenni di professori incompetenti ( Ciao Apo, sai che ti voglio bbbene :P ) hanno trasfromato in uno dei libri più odiati dagli studenti italiani, tanto che il tasso di matrimoni è inversamente proporzionale alle ore che giovani alunni si sono dovuti sorbire sorpa le pagine del rompiballissimo capolavoro sopra citato.

Dall'altra parte c'è un romanzetto che veniva passato fra amichetti in modo di potersi sbrodolare fra le mutande con amori e storielle talmente sciocche che gli editori si rifiutavano di pubblicare, preferendo l'ennesima minestra rigirata di De Carlo o qualche raccontino facile ma divertente di Benni.


Il punto è che Tre Metri Sopra al Cielo è stato letto "per piacere" da un bel pò di adolescenti perchè era facile da leggere e perchè ci sono state decine di mani nelle mutandine dopo il film con Scamarcio ( anche da parte dei ragazzi ) e quindi è stato quasi eletto a romanzo generazionale, mentre i Promessi Sposi, capolavoro che non mi piace ma - porco cazzo - è un capolavoro, viene ritenuto un rompimento di scatole immenso che si fa a scuola.


Quindi, a me, del fatto che il "bello" o il "piacevole" sia soggettivo, mi può anche stare.
Ma quando si fa un confronto fra robe di un certo valore.

Se parliamo di fuffa, faccio il saccente e lo snob e lo spocchioso e me la tiro.

Con tutto che sono forse uno dei più ignoranti quì dentro.
Anche senza forse.

( e non è finta modestia )
( che io e la modestia abbiamo litigato da bambini )

( diceva che Aladin era meglio di Robin Hood )
( se la rivedo, gli sputo in faccia ancora ora )

Offline Yivrak

  • *
  • Post: 1634
  • Karma +0/-0
  • Premio miglior mob 2010 - Premio miglior typo 2012
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #24 il: Domenica 08 Lug '12, 09:25 »
Metis la tua analisi è servita per spiegare che un libro di merda come tre metri sopra il cielo ha una funzione sociale molto più grande di Manzoni.

Difatti secondo quel che hai scritto ha aumentato il numero di coppie stabili, aumentato l'attività sessuale (che sappiamo tutti fa bene alla salute e distrae i giovani dall'insurrezione), e qui metti altre idiozie che non ho voglia di pensare che è domenica mattina.

Invece il pregio degli sposetti spaccamaroni sarebbe quello di... di... di aver ridotto i matrimoni facendo incazzare la beatissima chiesa cattolica? Ok che vedere un prete incazzato ha sempre un che di comico ma insomma...

L'unico vero libro degno di nota è il signore degli anelli.
E' grazie a lui se gente come noi che potrebbe cambiare il mondo ha speso almeno 15,000 ore della sua vita in giochini fantasy  ;D
Ringrazio qualsiasi dio esista
Per la mia indomabile anima.

Nella feroce morsa delle circostanze
Non mi sono tirato indietro né ho gridato.
_________
http://xeral.co.nf/

Offline Dion

  • 3° Classificato Concorso Letterario 2009
  • *
  • Post: 8540
  • Karma +2/-7
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #25 il: Domenica 08 Lug '12, 10:01 »
Guardate che Dratos, ha solo postato un libro leggero, come se avesse postato che legge i fumetti di topolino al mare o fa le parole crociate, e voi ci imbastite su una cosa sul manzoni...

E poi ci si stupisce se la gente non legge  :P

Luyu

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #26 il: Domenica 08 Lug '12, 10:26 »

Mi autocito
Citazione
nessuno è arrivato a Platone senza passare prima per le fiabe.
Per fiabe intendo letture semplici che comunque ti danno il piacere di prendere in mano un libro ed iniziare a leggere.

Sono convinta che poi i gusti si affinino con il tempo e se non leggi non puoi sapere quello che è un buon libro e quello che non lo è, perchè è inutile storcere il naso per quello che non si conosce,  le critiche sono bene accette se si sa quello di cui si parla,  senza lo snobbismo di sottintendere che chi apprezza qualche lettura "semplice" non capisca nulla di tutto il resto.

Io sinceramente non ho letto il libretto che citi, però se lo vedessi in mano a mia nipotina di dodici anni, mi stupirei meno di vedere che legge un libro di Isabel Allende (per restare in tema).

Io adoro Benni, credo che nella mia libreria ci siano tutti i suoi libri, mentre di De Carlo, ho giusto due libri e che mi son bastati per capire che non mi piace il suo modo di scrivere, però mi guardo bene dal dire che i suoi libri andrebbero messi al rogo.

Sai che c'è?
La lettura non deve essere sempre e per forza qualcosa di "acculturante", se qualcuno prova piacere a leggere le istruzioni della macchinetta del caffe' e le consiglia agli altri, non vedo perchè stare li a sindacare che quelle istruzioni sono troppo semplici e che se non conosce quelle di un razzo spaziale, non può permettersi di parlare.

Offline Seavel

  • Administrator
  • *
  • Post: 23397
  • Karma +151/-1
  • Seavel©
    • Mostra profilo
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #27 il: Domenica 08 Lug '12, 16:49 »
Non tutti gli scrittori possono essere eccelsi, ma a moltissimi (Troisi, Rowling, Salvatore) va comunque il merito di rendere più avvicinabile un genere letterario, il fantasy, che ha per sua natura (diverse razze, cultura, società, insomma non ha l'ambientazione scontata dei romanzi Harmony) un impatto ostico.
Diciamo che sono gli Steve Jobs del fantasy...

Altrimenti forse ci sarà anche speranza per 'ste generazioni cresciute con Fabio Volo

Ma come... Fabio Volo è il più grande poeta e filosofo moderno:
http://www.youtube.com/watch?v=Bi8Cs_YOTlE

Nostos

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #28 il: Domenica 08 Lug '12, 20:58 »
Lo scopo della lettura è intrattenere. Se riesce a farlo la Troisi continua a leggerla, se preferisci un salto di qualità sono uno di quelli che ti spinge ad acquistare le Cronache del ghiaccio e del fuoco di Martin, tutta un'altra cosa, sono sicuro ti piacerà.

Metis

  • Visitatore
Re: Le guerre del mondo emerso e le cronache del mondo emerso
« Risposta #29 il: Lunedì 09 Lug '12, 03:02 »
@Minde

Le fiabe hanno la loro rilevanza letterale pur essendo un genere semplice.

Il fatto è che ci sono autori semplici o basilari che valgono bene la loro lettura, ad esempio il solito citato Benni, autore semplice, facile da capire sia per un bambino, sia per una persona matura ( i termini "bambino" e "matura" vanno intesi più per età culturale che per età cronologica ) il quale potrà certo non piacere per qualche motivo ma quella sarà la soggettività, il suo modo di scrivere resterà comunque valido per poter esser considerato lettetatura.

Infatti Benni resterà. Le sue opere verranno valute dai letterati di un domani.

Tre Metri Sopra al Cielo, pur essendo anch'esso un qualcosa facile da leggere per tutti, non verrà ricordato da nessuno. Basti pensare da quanti anni non leggevate questo titolo prima di vederlo scritto da me.


Il fatto è che ci sono attività come leggere, ascoltare musica e guardare film che ai miei occhi sono comunque attività di un certo livello, che ti danno qualcosa in qualunque modo tu li assimili. Ad esempio c'è molta gente che va a vedere i cinepanettoni... Ecco, permetti che trovi i cinepanettoni come un'attività culturale degradante che fa male al cervello della gente? :P

Lo stesso vale per i libri: leggere porcherie, fa male.

Vedi Darsian ad esempio che a furia di leggere porcherie non riesce a riconoscere il valore culturale di Topolino.